Allenamento congiunto: FC Matese 2- 0 Brindisi FC

Matese super a San Potito Sannitico. La squadra di Urbano batte 2-0 la blasonata Brindisi con un gol per tempo ma il risultato sarebbe potuto essere ben più rotondo. A segno Riccio di testa e Fabiano con un bel tiro all’incrocio dei pali. Buone indicazioni per l’allenatore da parte di tutto il gruppo.
PRIMO TEMPO. Al primo affondo passa subito la Fc Matese: Langellotti si incarica della battuta di un calcio di punizione dalla trequarti e mette al centro un pallone sul dischetto di rigore dove svetta più alto di tutti Riccio che di testa trova praticamente l’incrocio dei pali. Due minuti ed è già 1-0. Altri 6 giri di lancette e verdeoro ancora pericolosissimi dalle parti del portiere del Brindisi Giappone: azione iniziata da Alfageme che si libera di un avversario e serve l’accorrente Langellotti che perde l’attimo del tiro e serve dietro Ricamato che lascia partire il piede che è già caldissimo ma non trova lo specchio per un nulla. I pugliesi di Chianese hanno una buona occasione al 18’ su calcio d’angolo ma Di Pasquale spreca tutto lasciando la sfera nelle braccia del portiere matesino Del Giudice. Dopo il cooling break torna in campo come una furia ancora Langellotti che ubriaca un difensore brindisino e guarda la porta: c’è spiraglio e prova la botta ma il portiere pugliese devia coi pugni allontanando il pericolo. Poi succede veramente ben poco fino alla fine del primo tempo e le due formazioni tornano in panchina.
SECONDO TEMPO. Nel secondo tempo mister Urbano manda in campo forze fresche: in difesa Congiu prende il posto di Riccio; Tribelli lascia lo spazio a Ricci mentre Di Lullo entra per Ricamato. Al minuto 8 entrano anche Setola e Andreassi mentre escono Riggio e Scacco. Per trovare un primo tiro bisogna arrivare al minuto 10 quando ci prova Langellotti che però non trova lo specchio difeso da Giappone. Le emozioni sono poche con la squadra di Urbano che prova ad amministrare il vantaggio senza subire praticamente nulla dal Brindisi. Al 60’ progressione di Alfageme che parte in velocità sul filo del fuorigioco e supera il difensore ma il portiere in uscita riesce ad anticiparlo prima di riuscire a calciare. Al minuto 68 passano nuovamente i padroni di casa: Alfageme prende palla sulla trequarti e arriva al limite dell’area, serve Langellotti che fa sedere un difensore e guarda la porta ma poi vede Fabiano al limite in posizione perfetta e lo serve col regista verdeoro che di prima intenzione insacca all’incrocio. È 2-0. Pochi minuti dopo sui piedi di Ricci arriva anche il pallone del 3-0 ma spreca un calcio di rigore in movimento. Mister Urbano a questo punto fa ruotare tutta la rosa a disposizione anche per provare qualcosa di nuovo in vista del campionato. A pochi minuti dalla fine contropiede micidiale di Alfageme ed El Ouazni con quest’ultimo che però a tu per tu col portiere si lascia ipnotizzare. Ci prova anche Masotta ma il suo tiro è largo. E’ l’ultima occasione degna di nota. Finisce 2-0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *